Penale

La prova del tributario non vale automaticamente nel penale

di Laura Ambrosi e Antonio Iorio

Per la dichiarazione fraudolenta mediante utilizzo di fatture per operazioni soggettivamente inesistenti occorre dimostrare la consapevolezza del contribuente alla partecipazione della frode del fornitore. A tal fine, però, le risultanze tributarie sono mere prove valutabili dal giudice penale. A precisarlo è la Corte di cassazione con la sentenza n. 30874 depositata ieri. Il rappresentante di una società veniva condannato nei gradi di merito per il reato di dichiarazione fraudolenta mediante utilizzo di fatture per operazioni inesistenti. L'imputato ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?