Penale

Nella continuazione di reati giudicati con rito ordinario e abbreviato sconto di pena solo per i secondi

di Patrizia Maciocchi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

L'applicazione della continuazione tra reati giudicati con rito ordinario e altri giudicati con rito abbreviato comporta che soltanto nei confronti di questi ultimi deve operare la riduzione di un terzo della pena. Le sezioni unite della cassazione, con la sentenza 35852, dirimono un contrasto della giurisprudenza sul tema dell'incidenza della diminuzione per il rito abbreviato, quando sono in continuazione reati giudicati con il rito “speciale” o con l'ordinario. In base ad un primo criterio, l'applicazione in sede esecutiva della ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?