Penale

Intercettazioni valide anche senza il nome del traduttore

di Patrizia Maciocchi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

L'omessa trascrizione del norme dell'interprete utilizzato dalla polizia giudiziaria nel verbale delle intercettazioni non le rende inutilizzabili: sia perché non è espressamente prevista dal codice di rito civile, sia perché non viola il diritto di difesa. La Corte di cassazione, con la sentenza 50017, respinge il ricorso teso a far affermare la nullità dei verbali delle conversazioni telefoniche ed ambientali, in lingua albanese, uniche e determinanti fonti degli indizi di reità a carico del ricorrente, in quanto prive del ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?