Penale

Facebook: reato accedere contro volontà del titolare di credenziali

di Paola Rossi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Entrare nel profilo Facebook di mogli o ex fidanzate, che abbiano spontaneamente comunicato le proprie credenziali di accesso, è comunque un reato se questo avviene contro la loro volontà. La Cassazione con due sentenze di oggi (nn. 2942 e 2905) ha toccato un punto nevralgico dell''abusivo accesso a sistema informatico', reato di nuovo conio a tutela della libertà individuale. E lo fa respingendo gli argomenti difensivi, secondo cui la condivisione di username e password con il partner costituirebbe di ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?