Penale

Concordato preventivo, il mercato di voto è reato proprio del creditore

di Andrea Alberto Moramarco

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

La fattispecie di reato di mercato di voto, prevista dall'articolo 233 della legge fammimentare , punisce il creditore e il fallito che si accordino per subordinare nel concordato fallimentare il voto del primo a determinati vantaggi. L'articolo 236 Lf nell'estendere tale reato nell'ambito del concordato preventivo prevede la punibilità per il solo creditore, con la conseguenza che se la proposta di voto proviene dall'imprenditore e il creditore non la accetti, non si configura alcun reato, se non la ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?