Penale

Quasi flagranza sorprendere l'indiziato con cose o tracce del reato commesso prima

di Giuseppe Amato

In tema di arresto in flagranza, l'integrazione dell'ipotesi di "quasi flagranza" costituita dalla "sorpresa" dell'indiziato «con cose o tracce dalle quali appaia che egli abbia commesso il reato immediatamente prima» non richiede - a differenza del caso dell'inseguimento - che la polizia giudiziaria abbia diretta percezione della commissione del reato, essendo sufficiente l'immediata percezione delle tracce del reato e del loro collegamento inequivocabile con l'indiziato. Per la Cassazione, sentenza 2338/2019, basta, in altri termini, l'esistenza di una stretta ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?