Penale

È omicidio e non aborto colposo causare la morte del feto durante il travaglio del parto

di Paola Rossi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il feto «nascente» è una persona. È perciò omicidio e non aborto colposo il reato che commette l'ostetrica se procura la morte del nascituro per asfissia perinatale. È cioè una persona a tutti gli effetti il feto dopo la rottura del sacco amniotico, primo segno di autonomia dell'essere umano dal ventre materno, a differenza del feto impiantato nell'utero prima che sia formato per poter affrontare la nascita. La Corte di cassazione con la sentenza n. 27539 di ieri ha ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?