Penale

Aggravante del metodo mafioso se l'estorsione avviene con modalità che rievocano la forza del clan

di Andrea Alberto Moramarco

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

La circostanza aggravante dell'utilizzo del metodo mafioso, prevista in generale dall'articolo 7 del Dl 152/1991 (Provvedimenti urgenti in tema di lotta alla criminalità organizzata), può ritenersi sussistente anche a carico di un soggetto che non faccia parte di un'associazione di tipo mafioso. Per la sua configurabilità, infatti, è necessario che l'autore del reato, attraverso la metodologia criminale mafiosa, riesca a coartare effettivamente la volontà della vittima, ovvero riesca a consumare il reato per mezzo di un comportamento comunemente ritenuto ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?