Penale

Maggiore la tutela penale dei "quasi-umani", gli animali antropizzati

di Pietro Alessio Palumbo

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il sentimento di umana empatia verso l'altro uomo, base strutturale della tutela penale della persona, è naturalmente più mitigato verso gli animali. Tuttavia si affaccia nell'Ordinamento un gradino intermedio occupato dagli animali integrati nel gruppo umano: gli animali antropizzati, sorta di "quasi-umani". La recente sentenza n°16755 della Corte di Cassazione Penale rappresenta un ulteriore tassello della evoluzione esponenziale che sta avendo nel diritto vivente, giurisprudenziale, la tutela degli animali nel nostro Paese. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?