Penale

Riforma della procedibilità d'ufficio retroattiva a metà

di Giovanni Negri

La nuova condizione di procedibilità per l’appropriazione indebita e cioè la presentazione della querela non agisce sulle sentenze definitive e in fase di esecuzione. Lo chiarisce la Cassazione con la sentenza 1628 della prima sezione penale depositata ieri con la quale è stato giudicato inammissibile il ricorso presentato dalla difesa di un imputato sanzionato con 11 mesi di carcere e risarcimento danni alla parte civile per i reati di appropriazione indebita e falso in bilancio. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?