Penale

Impugnazioni, se c'è incertezza sui termini va scelta la via più restrittiva

di Patrizia Maciocchi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Nel caso di incertezza della giurisprudenza sui termini utili per impugnare, la parte deve seguire l'orientamento più restrittivo per evitare di incorrere nella sanzione della decadenza. Un criterio che vale a maggior ragione quando, come nel caso esaminato, l'orientamento che estende di più la facoltà processuale non è quello dominante, ma rappresenta solo una delle due vie possibili, indicate dalla giurisprudenza, prima dell'intervento risolutivo delle sezioni unite. La Corte di cassazione, con la sentenza 10659, bolla come inammissibile il ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?