Professione

Inglese e euro-master le chiavi di accesso

di Chiara Bussi

«Le competenze dell’avvocato europeo? Un inglese perfetto, meglio se abbinato a un ottimo livello di francese, entrambe lingue ufficiali Ue, ed eventualmente anche al tedesco». Non ha dubbi Carlo Forte, rappresentante del Consiglio nazionale forense a Bruxelles e uno dei membri a della delegazione italiana al Ccbe, il Consiglio degli Ordini forensi in Europa. Indispensabile è una formazione giuridica solida, soprattutto in diritto Ue. Qui un fiore all’occhiello che può fare la differenza è un master ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?