Professione

L’orario elastico ricompensato anche con più permessi

di Alessandro Rota Porta

Il contratto collettivo nazionale di lavoro degli studi professionali stabilisce la durata normale dell’orario in 40 ore settimanali, distribuite su 5 o 6 giornate: in quest’ultima ipotesi l’attività lavorativa dovrebbe cessare entro le ore 13 del sabato. In alternativa all’articolazione canonica dell’orario, il Ccnl prevede anche un sistema di flessibilità (articolo 75) che i datori possono utilizzare per gestire le variazioni dell’intensità di attività lavorativa. Si tratta di uno strumento elastico (una ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?