Professione

Quando l’alert scatta perché la dichiarazione contiene un errore

di Nicola Forte

L’indicatore di anomalia relativo all’incidenza dei costi residuali di gestione è insensibile agli eventuali adeguamenti effettuati in sede di dichiarazione dei redditi. Dunque, anche se il professionista dovesse dichiarare maggiori compensi non risultanti dalle scritture contabili, il valore dell’indicatore continuerà a essere anomalo. Il contribuente ha solo due possibilità. La prima è verificare, in via preliminare, se la dichiarazione dei redditi è corretta. Se si riprende l’esempio fatto nell’articolo collegato, potrebbe ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?