Affidamento diretto dei lavori e superamento della soglia

LA DOMANDA Nel 2017 un ente pubblico (comunità montana) mi ha affidato direttamente l'incarico di direttore dei lavori di un'opera pubblica per un importo inferiore ai 40mila euro. Nel corso dei lavori, a causa di imprevisti sopraggiunti e non prevedibili, l'ente mi ha incaricato di redigere una perizia di variante in corso d'opera. L'onorario originariamente stabilito per l'attività di direzione dei lavori, sommato a quello dovuto per la redazione della variante, supera l'importo di 40mila euro fissato per l'affidamento diretto. La procedura di affidamento diretto seguita dall'ente è corretta visto che, in principio, non era previsto (né automaticamente prevedibile) che l'onorario aggiuntivo per la redazione della variante avrebbe fatto superare l'importo per l'affidamento diretto fissato in 40mila euro dal Codice degli appalti?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?