Lavori sul lastrico e richiesta di indebito pagamento

LA DOMANDA In un condominio parziale nel 2011/12 sono stati svolti lavori sul lastrico solare comune, per un totale di 18mila euro di spesa. I condòmini hanno pagato con strumenti tracciabili e contanti, senza che ci fosse alcuna emissione di fattura della ditta appaltatrice e senza un contratto di appalto.Il 2 gennaio 2018, dopo sei anni - e dopo che nel 2016, all’invito a saldare il debito era stato risposto che i lavori erano stati pagati - l’impresa ha emesso due fatture, di cui una d'acconto e una a saldo, entrambe generiche, senza alcun riferimento ai lavori, e si è precostituita un titolo esecutivo, tanto da ottenere il pignoramento del conto corrente, anche delle somme versate dai restanti condòmini. Data la carenza di descrizione delle prestazioni rese, in particolare, il mancato collegamento tra le fatture e i lavori eseguiti nel 2011/12, è possibile parlare di fatture per opere inesistenti? Quali violazioni potrebbero ravvisarsi visto che le fatture sono state emesse oltre i termini previsti dalla normativa? E come possono, in condòmini che non fanno parte del condominio parziale, far valere le proprie ragioni?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?