Balconi aggettanti, rifiuto negato se è in gioco il decoro

LA DOMANDA Faccio riferimento al riparto delle spese per i balconi aggettanti. Considerata la sentenza della Cassazione 2241/2012 (spese per la manutenzione a carico del proprietario dell'appartamento; spesa per la parte frontale a carico di tutti i condomini solo se sono presenti caratteristiche che incidono sul decoro dell stabile) cosa si può rispondere al condomino che afferma di dover decidere in merito al proprio balcone, a differenza degli altri condomini che vorrebbero intervenire sui frontalini dei loro balconi? Specifico che vengono sistemati solo i balconi (parti ammalorate dei frontalini in cemento), mentre le facciate ancora in buono stato non vengono interessate. Nel nostro caso l'impresa ha fornito la spesa per ciascun balcone che verrebbe pagata dal suo proprietario, anzichè procedere al riparto millesimale della spesa totale.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?