Rivalsa dell'acquirente sul vecchio proprietario

LA DOMANDA Nel mese di ottobre 2017 ho comprato un immobile. Prima del rogito la vecchia proprietaria, secondo quanto previsto dall’articolo 1130, punto 9, del Codice civile, ha fornito la dichiarazione liberatoria condominiale dell'amministratore che garantiva: «La proprietaria dell’appartamento è in perfetta regola con i pagamenti delle quote condominiali sino alla data odierna». Sul rogito il notaio specificava: «La parte venditrice garantisce, infine, di aver corrisposto gli oneri condominiali, sia ordinari che straordinari e si obbliga a pagare gli oneri condominiali ordinari che matureranno sino alla consegna dell’immobile in oggetto». Nel mese di novembre 2019, mi viene chiesta da parte dell’amministratore, con riferimento a una delibera del mese di febbraio 2016, una somma cospicua per danni a un altro condomino. Considerato che nessun atto conforme è stato consegnato all'amministratore, come previsto dall'articolo 63, comma 5, delle disposizioni di attuazione del Codice civile, chi deve pagare i danni quantificati? Posso rifiutarmi di pagare?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?