Patrocinio infedele, le contromosse dell'assistito

LA DOMANDA Un cliente affida a un avvocato mandato di rappresentarlo per una causa in cui è stato citato in tribunale. L'avvocato propone alla controparte un accordo transattivo opposto a quella che era la volontà del suo cliente. Il giudice emette sentenza in base all'accordo transattivo. Quali provvedimenti può prendere il cliente nei confronti dell'avvocato che si è comportato in questo modo? Il cliente può chiedere un risarcimento per l'eventuale danno subìto?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?