Tributario

È punibile con la sanzione del 30% la compensazione errata di crediti Iva

di Matteo Balzanelli e Massimo Sirri

Nell’individuazione delle sanzioni applicabili in caso d’indebita compensazione Iva, i giudici della commissione tributaria della Lombardia con la sentenza 2547/24/2019 del 13 giugno scorso (presidente Ceccherini, relatore Chiametti) seguono la linea dura. È dunque punibile nella misura del 30% la compensazione avvenuta in base all’articolo 17 del Dlgs 241/97 con crediti d’imposta esistenti, ma attuata anteriormente al termine di legge: nella fattispecie (risalente a marzo 2012) anteriormente al 16 del mese successivo a quello di presentazione della dichiarazione ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?