Tributario

Il termine di 60 giorni per l'accertamento si riduce se ricorrono ragioni d'urgenza

Giampaolo Piagnerelli

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il termine per emettere l'avviso di accertamento corrisponde nella normalità a 60 giorni dalla verifica effettuata. La Cassazione con la sentenza n. 1289/20ha precisato che il termine può ridursi se viene messa in discussione una pretesa legittima del Fisco. Errore della Ctr - Nella decisione è puntualizzato come abbia sbagliato la Commissione regionale per aver escluso la sussistenza delle ragioni di urgenza per l'emissione dell'avviso di accertamento ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?